Biografia

Carly Paoli

ENGLISH / ITALIANO

Carly Paoli pubblicò il suo primo disco di debutto intitolato “Singing my dreams” che proclamò l’ingresso nel mondo della musica di una giovane artista qualificata di formazione classica che già fece notizia per il suo raffinato stile canoro commovente e teatrale.

Nata a Nottinghamshire, Carly Paoli vinse due borse di studio per studiare canto alla “Tring Park” e alla “Royal Northern College of Music”.

Fece il suo esordio internazionale al “David Foster Foundation Miracle Gala” nel 2014, dove si esibì al fianco di artisti come la vincitrice di oscar, Jennifer Hudson e Steven Tyler degli Aerosmith.

Più tardi lo stesso anno, Paoli entrò a far parte della storia come la prima artista ad esibirsi agli “The International Women’s Media Foundation (IWMF) Awards” a Los Angeles. Nel Giugno 2015, fu invitata a duettare con la leggenda lirica José Carreras al Castello di Windsor, mentre nel 2016 si esibì al Palazzo St James come ospite dell’evento per la raccolta fondi a favore dell’ente benefico “The Prince’s Trust”.

A luglio, Carly aprì lo straordinario concerto alle Terme di Caracalla a Roma, affiancata nuovamente da Carreras unitamente al celebre tenore Andrea Bocelli, il singolo d’esordio di Carly, Ave Maria, fu scelto dal Vaticano come inno ufficiale per il Giubileo della Misericordia di Papa Francesco. La sua successiva uscita, “Time for Mercy”, fu la conclusione spettacolare di “Music for Mercy”, evento unico tenuto al Foro Romano. In quell’occasione, Paoli aprì il concerto affiancata da Andrea Bocelli, Elaine Paige, David Foster ed i The Tenors. E’ stata la prima volta che le rovine del sito archeologico del Foro Romano hanno fatto da scenario ad un evento di questa portata, trasmesso in diretta dalla RAI e successivamente trasmesso da SKY ARTS in prima serata.

Nell’ ottobre 2016, Carly cantò alla O2 Arena, la sua prima apparizione importante nel Regno Unito come ospite speciale del Bocelli’s Cinema Tour, durante la quale eseguì un variegato programma di Arie d’Opera e di sue canzoni. Terminò l’anno in maniera strepitosa con La Dolce Vita, accompagnata dall’orchestra di Ennio Morricone condotta da Steven Mercurio che celebra la musica del cinema italiano.

Il 2017 vede Carly Paoli fortificare il suo seguito in Italia. Le viene conferito il Premio Barocco per il suo contributo alle Arti italiane, che è stato seguito dall’invito a partecipare ai concerti di Assisi e Sorrento ripresi e trasmessi da RAI TV. La sede centrale di BAFTA è stato il setting per un pubblico straordinario invitato ad ascoltare in anteprima alcuni brani del suo prossimo album. Alcuni giorni più tardi uscì l’album “Singing My Dreams”. Le tracce includono un arrangiamento di Where o When di William Ross, il tema di James Horner da “Legends of the Fall” con testi di Carly stessa e la canzone di Ennio Morricone di Cinema Paradiso. Andò dritto al secondo posto nelle classifiche classiche ufficiali ottenendo recensioni a 5 stelle sulla stampa nazionale.

Carly finisce l’anno facendo quello che ama di più, cantare live, con l’attesissimo tour con Collabro e inizierà poi il 2018 con una prestigiosa headliner presso il Cadogan Hall di Londra il 15 febbraio. Acquista subito i biglietti.

Share:
ⓒ 2017 Carly Paoli - Site by JX Agency